Il gioco può causare dipendenza. Consulta le probabilità di vincita qui o sul sito AAMS

Sette e mezzo

Sette e mezzo: uno dei giochi più popolari d’Italia, ora online!

È tra i giochi di carte più conosciuti nella nostra penisola: molto spesso, in famiglia, durante le più importanti festività, ci si riunisce per giocare tutti assieme a carte, in particolare al gioco del Sette e mezzo, da sempre conosciuto come un gioco di carte italiano e tradizionale.

Le origini di questo gioco sono, molto probabilmente, italiane.

Sette e mezzo è uno skill game a tutti gli effetti: protagonista assoluta di questo gioco è l’abilità e la capacità di gioco, ma è anche un gioco d’azzardo. È molto difficile, quindi, poter giocare a Sette e mezzo in locali pubblici in cui le scommesse sono vietate. Grazie al web, però, ora i giochi di carte d’azzardo godono di un più facile accesso, e il giocatore potrà dare inizio alla partita comodamente dal suo divano di casa. Il Sette e mezzo online è uno dei giochi più seguiti ed amati in Italia.

 

Come si gioca a Sette e mezzo?

 

Partiamo dal nome di questo gioco: perchè Sette e mezzo? Cosa sta a indicare questo numero? La risposta è semplice: il nome del gioco non è altro che il “limite massimo” del punteggio finale. Un giocatore, infatti, per vincere una partita dovrà superare il valore delle carte dei suoi avversari, senza però superare il valore di sette e mezzo, perchè, se così fosse, si direbbe che ha “sballato”, cioè è andato oltre al limite. Il mazziere distribuisce le carte ai giocatori, ad iniziare la partita sarà colui che siede alla destra del banco: inizia guardando la carta, e così facendo potrà decidere se chiamare (ovvero farsi mostrare dal mazziere un’altra carta) oppure restare con una sola carta. Nel caso il giocatore decidesse di chiamare la carta, il mazziere ne poserà una scoperta sul tavolo, che il giocatore sommerà alla propria carta nel tentativo di arrivare a sette e mezzo, rischiando però di poter anche sballare (ovvero raggiungere una somma maggiore). Una volta che tutti i giocatori avranno fatto le proprie scelte, il mazziere guarderà la sua carta e si comporterà come ogni altro giocatore, decidendo se pescare un’altra carta o restare.

Nel caso il mazziere sballa, sarà costretto a pagare tutti gli importi puntati dai giocatori ancora in gara (cioè chi non ha sballato), mentre se così non fosse, una volta che il mazziere ha fatto la propria mossa, tutti i giocatori saranno tenuti a scoprire le proprie carte e confrontarle, individualmente, con quelle del mazziere.

È importante ricordare che se un giocatore sballa, dovrà dirlo immediatamente, e il mazziere, che si prenderà tutto l’importo presente sul tavolo.